Dopo aver esaminato i quattro differenti metodi di simbolizzazione è necessario ora considerare alcuni fattori che aiuteranno a scegliere quello più appropriato alla realizzazione del supporto simbolico.

 

Chi leggerà il materiale?

É importante avere un'idea chiara del destinatario del lavoro prima di scegliere il metodo di simbolizzazione.
Se il materiale deve essere accessibile a lettori di qualsiasi competenza nella lettura (ovvero a lettori di simboli e lettori tradizionali) è da prediligere la scelta dei dei simboli chiave, dei punti principali o del riassunto simbolico, concentrando la propria attenzione sul livello di supporto che si intende fornire al materiale.
Se invece il documento è pensato prevalentemente per un pubblico di lettori di simboli allora la scelta più opportuna sarà la simbolizzazione completa.

 

Come e con quale mezzo verrà distribuito il tuo materiale?

Nel progettare il supporto simbolico a un testo è utile considerare il modo in cui il lavoro sarà presentato; esistono, infatti, differenze nel preparare supporti per documenti scritti, come lettere o dépliant, per la cartellonistica o per i siti web. Se si sta preparando un dépliant standard (ovvero un foglio A4 piegato in tre parti) potrebbe non esserci abbastanza spazio per una simbolizzazione completa dei contenuti. In queste condizioni risultano più utili i punti principali o il riassunto simbolico affiancati al testo tradizionale o addirittura potrà essere necessaria la stesura di un secondo dépliant basato sulla simbolizzazione completa dei testi.

Se si stanno preparando dei segnali per aiutare le persone ad orientarsi, sarà da prediligere in modo assoluto l'uso dei simboli chiave, al limite affiancati dalle rispettive parole per i lettori tradizionali. Se invece si sta producendo materiale per siti web si disporrà invece di uno spazio molto più flessibile e versatile in termini sia quantitativi che di organizzazione spaziale.

 

Cosa intendi scrivere?

Come per ogni forma di scrittura, anche nella stesura di un supporto simbolico, è importante avere già alla partenza un'idea chiara di ciò che si vuole produrre. Quando si crea del testo da rendere in forma simbolica è necessario comporre frasi che siano brevi e semplici, sia da un punto di vista sintattico che lessicale.

Quando si ha un'idea sufficientemente precisa di cosa si vuole comunicare e di come comunicarlo è possibile scegliere il metodo migliore per tradurre in simboli il messaggio.

 

© Auxilia Srl 2016 | Auxilia s.r.l. - Viale Carlo Sigonio, 227 | 41124 Modena | Tel 059.21.63.11 | Fax 059.22.05.43 | PI 01744630367